FAQ: Modulatori


FAQ D.1
Come posso miscelare il segnale modulato all'interno dell'impianto TV esistente?

Il segnale modulato deve essere miscelato con i segnali ricevuti in antenna a monte della distribuzione. Ciò può avvenire collegando l'uscita del modulatore ad uno degli ingressi del centralino TV (nel caso in cui il segnale modulato necessiti di essere amplificato), oppure mediante un miscelatore dedicato da interporre fra l'uscita del centralino ed il primo divisore o derivatore presente nell'impianto (nel caso in cui il livello del segnale modulato sia già sufficiente per compensare le perdite d'impianto).
Modulatori digitali

FAQ D.2
Perché miscelando il segnale del modulatore con quelli ricevuti in antenna non riesco più a vedere il segnale modulato?

Quando si sceglie il canale su cui rimodulare il segnale in ingresso, occorre verificare preventivamente che nell'impianto non sia già distribuito un altro segnale sulla medesima frequenza. Diversamente entrambi i segnali (ovvero quello rimodulato e quello già presente nell'impianto) si disturberanno vicendevolmente, impedendo la loro corretta sintonizzazione.
Modulatori digitali

FAQ D.3
Ho collegato l'uscita del modulatore digitale ad una presa TV, ma il segnale rimodulato misurato sulle altre prese ha un livello troppo basso per essere ricevuto. Cosa devo fare?

Per essere ricevuto correttamente su tutte le prese dell'impianto, il segnale modulato deve essere miscelato con i segnali ricevuti in antenna a monte della distribuzione (Vedi FAQ D.1).
Collegando invece l'uscita del modulatore su una presa TV, l'attenuazione inversa dei vari dispositivi (prese, divisori, derivatori) presenti nell'impianto, impedisce la corretta distribuzione del segnale modulato stesso.
Modulatori digitali

FAQ D.4
Ci sono controindicazioni se vengono collegati ad un medesimo impianto più modulatori digitali?

Nel caso in cui nel medesimo impianto vengano installati due o più modulatori digitali, affinché il TV sia in grado di sintonizzare tutti i segnali occorre assegnare a ciascuno di essi:
1. una frequenza di uscita che non sia già occupata da un segnale ricevuto in antenna e diversa da quella degli altri modulatori;
2. un TS ID (Transport Stream ID) differente per ciascun modulatore;
3. un LCN (Logic Channel Number, ovvero il numero che si digita sul telecomando per richiamare un determinato programma) diverso da quello di tutti gli altri segnali.

FAQ D.5
Ho acquistato un modulatore digitale e vorrei programmarlo tramite PC. E' possibile?

Sì, è possibile. La modalità di programmazione e di collegamento del modulatore al PC varia a seconda del modello.
Nel caso dell'art. 07-894/A MD4 SD, il modulatore deve essere connesso al PC mediante cavo di rete e la programmazione avviene tramite Web Browser Internet Explorer 10.
Per gli altri modelli, invece, la programmazione può essere effettuata, dopo aver installato su PC un software dedicato (scaricabile gratuitamente al link http://www.offel.it/ita/Download/Software), collegando modulatore e PC mediante cavo USB.

FAQ D.6
Ho programmato l'uscita del modulatore digitale su una frequenza di banda 3. Perché il televisore non è in grado di sintonizzarlo?

Poichè di default i modulatori digitali sono programmati sul canale E21 (primo canale della banda UHF), nel caso in cui si opti per un canale di banda 3 occorre modificare anche la larghezza di banda da 8 MHz a 7 MHz.

FAQ D.7
Che differenza c'è tra i vari tipi di modulatori digitali HD Offel?

Vediamo quali sono le principali differenze tra i modelli disponibili:
● art. 07-900 MD HD-USB è dotato di un ingresso HDMI e della funzione "Rec&Play", che permette di registrare e riprodurre contenuti video in formato .ts su dispositivi USB 3.0. E' programmabile totalmente anche da modulatore stesso.

● art. 07-901 DM-S HD è dotato di un ingresso HDMI;

● art. 07-902 DM-L HD è dotato di un ingresso HDMI passante (Loop), che può essere collegato direttamente al TV;

● art. 07-904 MD4 HD è dotato di quattro ingressi HDMI.

FAQ D.8
Ho collegato un DVR (Digital Video Recording) all'ingresso HDMI del modulatore digitale, ma sul TV compare la scritta "No video". Come mai?

Se sul TV, al posto del segnale modulato, compare la scritta "No video" e sul display del modulatore compare la dicitura "Video ?", occorre accertarsi di selezionare dal menu della sorgente (DVR, NVR - Network Video Recorder, registratore video di rete -, ecc.) collegata all'ingresso HDMI del modulatore una risoluzione video compatibile con quelle accettate dal modulatore stesso.
Modulatori digitali

FAQ D.9
Ho acquistato un modulatore digitale con ingresso HDMI. Perché sul televisore non compare nessuna immagine ma si sente solo l'audio?

Trattandosi di un modulatore digitale con ingresso HDMI, il segnale in uscita è codificato in H.264/AVC (MPEG-4) e modulato in DVB-T HD. Se sul TV si riesce a sintonizzare solo la traccia audio, ma non il segnale video, significa che il televisore in questione non è Full HD, ma solo HD Ready e pertanto non abilitato alla ricezione di questi segnali.

FAQ D.10
Ho acquistato un modulatore digitale con ingresso HDMI. Perché sul televisore l'audio del segnale rimodulato è in ritardo rispetto alle immagini?

I modulatori digitali con ingresso HDMI sono programmati di default per avere come formato di compressione audio lo standard MPEG1-L2. Alcuni tuner TV, tuttavia, non si interfacciano perfettamente con questo standard. Il risultato è un ritardo dell'audio rispetto al video. Per ovviare a questo inconveniente, basterà impostare come formato di compressione audio nel menù corrispondente lo standard AAC-LC.

FAQ D.11
Ho acquistato un modulatore digitale art. 07-900 MD HD-USB. Cosa si intende con funzione "Rec&Play"?

Il modulatore digitale MD HD-USB è provvisto di una porta USB a cui collegare dispositivi USB 3.0.
Grazie alla funzione "Record" è possibile registrare su detti dispositivi di memorizzazione contenuti video in formato .TS, con compressione H.264, ricevuti dalla sorgente collegata all'ingresso HDMI del modulatore.
Utilizzando la funzione "Play" è possibile riprodurre sull'uscita RF del modulatore i file precedentemente memorizzati su dispositivo USB 3.0.

FAQ D.12
Che tipo di dispositivo USB occorre utilizzare per registrare/riprodurre contenuti con la funzione "Rec&Play" (art. 07-900 MD HD-USB)?

Per registrare/riprodurre contenuti con la funzione "Rec&Play" (art. 07-900 MD HD-USB) occorre utilizzare dispositivi USB 3.0, il cui formato deve essere FAT32 (vedi FAQ. K.11) o NTFS. La capacità minima consigliata per questi dispositivi è di 32 GB.
L'assoluta compatibilità con ogni dispositivo USB in commercio non è garantita. Si raccomanda di utilizzare dispositivi USB di alta qualità ad alta velocità di lettura/scrittura.

FAQ D.13
Pur avendo connesso un dispositivo di memorizzazione all'ingresso USB del modulatore art. 07-900 MD HD-USB, la funzione "Rec&Play" si arresta dopo pochi secondi. Perché?

Quando il modulatore dà l'impressione di iniziare la registrazione, ma sul dispositivo di memorizzazione non è presente alcun file .TS, significa che il dispositivo impiegato non soddisfa i requisiti minimi richiesti. Per scoprire quali sono vedi FAQ. D.12
07-900 MD HD-USB

FAQ D.14
Sto utilizzando un hard disk per la funzione "Rec&Play" (art. 07-900 MD HD-USB), ma non funziona. Come mai?

Nel caso venga impiegato un hard disk per registrare/riprodurre contenuti con la funzione "Rec&Play" (art. 07-900 MD HD-USB), il formato deve essere FAT32 (vedi FAQ. K.11) o NTFS con interfaccia USB 3.0.
Si raccomanda inoltre di alimentare l'hard disk separatamente, in quanto il modulatore puó erogare al massimo 500 mA.
Occorre anche verificare che all'interno dell'hard disk ci sia spazio sufficiente per la registrazione.

FAQ D.15
Registrando un contenuto su modulatore digitale art. 07-900 MD HD-USB tramite la funzione "Rec&Play" la registrazione si è interrotta. Perché?

Nel caso in cui non vi sia piú spazio libero sul dispositivo di memorizzazione, il modulatore interrompe la registrazione.
Lo stesso accade quando il file che si sta memorizzando raggiunge i 4 GB di memoria, nel caso in cui il formato del dispositivo di memorizzazione sia FAT32. Per memorizzare file di dimensioni maggiori di 4 GB si consiglia di utilizzare il formato NTFS.
07-900 MD HD-USB

FAQ D.16
Come posso riprodurre su PC i contenuti registrati tramite modulatore?

Per riprodurre su PC i file .TS registrati su dispositivo di memoria USB tramite funzione "Rec&Play" (art. 07-900 MD HD-USB) è necessario che sul computer sia installato un software per la riproduzione dei video (es: VLC).

FAQ D.17
Come posso riprodurre un file video o una presentazione multimediale tramite modulatore?

Nel caso in cui si voglia riprodurre un file con il modulatore art. 07-900 MD HD-USB, occorre preventivamente convertire il video o la presentazione multimediale (es. Power Point) in formato .TS con compressione video H.264.
Per far ciò è necessario utilizzare un software dedicato, quale ad esempio OJOsoft Video Converter, Video To Video Converter o similari.

FAQ D.18
Perché non riesco a riprodurre il file video che c'è sulla chiavetta USB tramite la funzione Rec&Play del modulatore digitale art. 07-900 MD HD-USB?

Il modulatore non riesce a riconoscere il file da riprodurre perché il nome file contiene dei caratteri non accettati dal modulatore stesso. Perché il modulatore art. 07-900 MD HD-USB sia in grado di riconoscere il file video da riprodurre con la funzione Play del dispositivo occorre che il nome file del video da riprodurre non contenga caratteri speciali quali spazi, asterischi *, cancelletti #, parentesi, ecc.
Il nome file del video da riprodurre non deve superare i 32 caratteri.
Ricordiamo che occorre che il file sia convertito in formato .ts (vedi anche FAQ D.17) ed, inoltre, occorre controllare che la dimensione massima del file sia di 32 GB.